Autorizzazione all'uso dei cookie

CHI SIAMO


Unioncamere Lombardia con le Camere di Commercio lombarde, nell’ambito dell’Accordo di Programma per lo Sviluppo Economico e la Competitività del Sistema lombardo con Regione Lombardia, incoraggiano azioni di contrasto all’usura, al racket e, più in generale, alla criminalità economica. Già dal 2014 infatti Unioncamere Lombardia ha coordinato il progetto Sportelli Legalità RIEMERGO delle Camere di Commercio della Lombardia per conto delle Camere di Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza Brianza, Pavia e Sondrio in collaborazione con i partner Libera e Transparency International Italia finalizzato a costituire dei punti di ascolto presso le Camere di Commercio per l’informazione, l’orientamento e l’eventuale accompagnamento alla denuncia di imprese e cittadini lombardi vittime dei fenomeni di usura, racket, infiltrazioni criminali, corruzione e contraffazione. Nascono così i primi sette Sportelli RIEMERGO in Lombardia affiancati da una serie di azioni sul territorio. Nel 2015 la rete degli Sportelli Legalità RiEmergo delle Camere di Commercio della Lombardia si estende a tutte le 12 Camere di Commercio e si rafforza ulteriormente la collaborazione con i partner tecnici attivando servizi specifici. Nel 2016 sono state approfondite e intensificate azioni di promozione degli Sportelli RIEMERGO e dei servizi offerti e azioni di sensibilizzazione sui fenomeni e sulle azioni di contrasto come il servizio di educazione alla legalità presso gli Istituti scolastici (collaborazione a livello nazionale con il MIUR e Unioncamere declinata nella Carta di Intenti per l’educazione economica come elemento di sviluppo e crescita sociale e a livello regionale con l’USR - Ufficio scolastico regionale della Lombardia per attivare percorsi di educazione alla legalità presso le scuole secondarie della Lombardia, nello specifico presso i CPL – Istituti scolastici per la promozione della Legalità) e il rafforzamento della collaborazione con l’Agenzia delle Dogane a livello regionale per le azioni di sensibilizzazione e di contrasto al fenomeno della contraffazione e realizzazione di apposite pubblicazioni. Nel 2018 le Camere di Commercio per il tramite di Unioncamere Lombardia hanno aderito con la rete RiEmergo al Protocollo del Tribunale e della Corte d’Appello di Milano con Regione Lombardia, l’Agenzia per la Gestione dei beni confiscati e altre istituzioni per la gestione delle aziende e dei beni confiscati e sequestrati.

Oggi grazie agli sportelli sono disponibili:

Servizio ALAC-Allerta Anti corruzione portale on line gestito da Transparency International Italia per chi vuole segnalare un caso di corruzione di cui si è venuti a conoscenza durante l’attività lavorativa in forma del tutto anonima e non rintracciabile. La segnalazione sarà gestita da un team di esperti in modo sicuro e confidenziale, che aiuteranno e guideranno il segnalante nel percorso più adeguato per far luce sul caso e portarlo ad emergere in modo formale. Per beneficiare del servizio, utilizzare la piattaforma ALAC direttamente dal sito.

Servizio LINEA LIBERA gestito da Libera rivolto a imprese e cittadinanza per dar ascolto e accompagnamento alla denuncia a chi intende segnalare episodi opachi o veri e propri reati di origine mafiosa. Linea Libera sviluppa il suo servizio attraverso operatori esperti e formati e mette a disposizione un numero verde gratuito 800.58.27.27 e l’indirizzo mail linealibera@libera.it, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 19. Il servizio si rivolge nello specifico a potenziali whistleblower che hanno assistito a opacità sul luogo di lavoro o hanno già segnalato e in seguito hanno subito ritorsioni, a vittime di usura, di estorsione, di fatti corruttivi e a testimoni che vogliano denunciare un reato di origine mafiosa (il servizio è subentrato a SOS Giustizia)

Gli Sportelli Riemergo presso le Camere di Commercio lombarde rimangono a disposizione per ulteriori informazioni agli imprenditori e per il loro tramite vengono regolarmente svolte analisi e studi come:

  • mappatura dei Protocolli delle singole CCIAA con istituzioni locali (FF.OO, Tribunale, Prefettura, Enti locali) sui temi di contrasto alla criminalità economica (usura, beni confiscati, infiltrazioni mafiose) corruzione e contraffazione.

  • formazione interna al personale camerale: ruolo e competenze dello Sportello legalità, analisi delle fenomenologie, azioni di contrasto nei confronti dei fenomeni;

  • incontri di informazione, divulgazione e approfondimento congiunto con associazioni, istituzioni locali per analizzare e diffondere le conoscenze e le problematiche relative al tema della legalità economica, favorendo la disseminazione di informazioni e la conseguente consapevolezza sulle problematiche individuate nel più vasto tessuto economico e d’impresa del territorio.

  • realizzazione di dossier sui temi antiusura, anticorruzione e anticontraffazione specifici per territorio.

I NOSTRI PARTNERS

Transparency International Italia
Capitolo nazionale di Transparency International, l’organizzazione non governativa, no profit, leader nel mondo per le sue attività di promozione della trasparenza e di prevenzione e contrasto alla corruzione presente in oltre 100 nazioni. Il capitolo italiano è stato fondato nel 1996 e ha sede a Milano. La sua missione è dare voce alle vittime e ai testimoni di corruzione e collabora con Governi, aziende e con i cittadini per mettere un freno alla piaga della corruzione

"Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie"
È nata il 25 marzo 1995 con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. La legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di Libera.